Chi ha paura del biologico? | Trento, domenica 2 giugno 2019 ore 11.00
Chi ha paura del biologico? | Trento, domenica 2 giugno 2019 ore 11.00
IL DIRITTO/DOVERE DEI CITTADINI CONSUMATORI DI INFORMARSI E APPROFONDIRE
Verso un biodistretto alpino
Verso un biodistretto alpino
PER UN TERRITORIO LIBERO DA PESTICIDI
Quale territorio vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli?
Quale territorio vogliamo lasciare in eredità ai nostri figli?
PER UNA REGIONE LIBERA DA PESTICIDI

Il nostro appello

alla società civile e ai rappresentanti politici proponiamo di impegnarsi a sostenere in tutte le sedi politiche ed istituzionali l’avvio di un percorso per la progressiva eliminazione dell’uso dei pesticidi di sintesi in agricoltura e l’istituzione di un biodistretto sull’intero territorio della regione.

Revisione organica delle normative provinciali in materia

secondo il diritto alla salute, il principio di precauzione e la tutela della biodiversità, concertando con rappresentanze di produttori, associazioni di cittadini e consorzi una roadmap per l’azzeramento dell’uso di pesticidi di sintesi

Utilizzo della leva fiscale locale per supportare le imprese agricole

nella transizione al biologico e nella diversificazione delle colture così come per qualificare e far pesare le esternalità negative legate all’uso dei pesticidi sintetici

Stimolo della domanda attraverso l’inserimento del “biologico km 0”

come requisito inaggirabile per i prodotti reperibili sul mercato locale in tutti gli appalti di ristorazione collettiva pubblica (mense scolastiche e non, buoni pasto dipendenti PA, ...)

Orientamento all’agricoltura biologica di formazione, supporto tecnico e ricerca

in seno alla Fondazione Mach e al Centro di Sperimentazione Laimburg, potenziandone significativamente i gruppi di ricerca che si occupano di agricoltura biologica

Modifica delle politiche di gestione del nostro territorio

Eliminare i cambi di destinazione che consentono di trasformare centinaia di ettari di superficie boscata in nuovi vigneti e frutteti, con molteplici effetti negativi: estensione monocolture, perdita di biodiversità, aumento impiego di pesticidi, rischio di erosione dei versanti

Avvio di un gruppo di lavoro stabile per fare rete fra i distretti biologici esistenti

Creare un coordinamento stabile (comprendente fra gli altri associazioni di agricoltori, amministrazioni locali, associazioni ambientaliste, rappresentanti dei consumatori) per mettere in rete i distretti biologici esistenti e favorirne la gemmazione nella prospettiva dell’estensione all’intero territorio regionale

Indirizzo delle strategie di marketing territoriale

alla promozione dell’agricoltura biologica in abbinamento al turismo di qualità, veicolando l’identità della regione come “biodistretto alpino” e subordinando l’utilizzo dei marchi “prodotto trentino” e “ prodotto sudtirolese/altoatesino” alla provenienza biologica

Sostegno ai progetti realizzati e sostenuti nell'ambito della legge per la promozione dell'economia solidale

e della responsabilità sociale d'impresa (LP 13/2010) , in particolare quelli che riguardano l'agricoltura biologica e biodinamica e i biodistretti biologici, quali elementi costitutivi dei distretti di economia solidale

Promozione dell’agricoltura biologica come scelta strategica

per i territori alpini presso i partner che aderiscono alla Comunità di Lavoro delle Regioni Alpine (Arge Alp) e all’EUREGIO Tirolo - Alto Adige - Trentino

ADERISCI ALL'APPELLO

PROMOTORI

Agricultura Trentino

Gruppo di cittadinanza attiva
Movimento popolare che, a partire dal Trentino, auspica e si impegna a realizzare un cambiamento di paradigma nel modo di coltivare e, per estensione, nello stile di vita. approfondisci

BioTre

Gruppo di acquisto solidale
Basato a Gardolo, è un GAS costituito in associazione diretta a promuovere e a favorire la conoscenza, l’acquisto e il consumo di prodotti biodinamici, biologici, naturali, eco–compatibili ed equo-solidali, unitamente alla sensibilizzazione della collettività sulle tematiche dell’alimentazione biologica e del rispetto ambientale.

Comitato per la Pace e i Diritti Umani di Rovereto

Comitato di Associazioni
Il Comitato gestisce su incarico del Comune di Rovereto il Centro di Educazione Permanente alla Pace; svolge varie attività di volontariato tra cui lezioni di italiano per stranieri, progetti di educazione alla cittadinanza globale, eventi e corsi di formazione su pace, diritti umani e cura dell'ambiente.approfondisci

Comitato per il Diritto alla Salute (CDS) Val di Non

Associazione ambientalista
Comitato di cittadini impegnato nella lotta contro l'uso abnorme dei pesticidi in val di Non. Approfondisci

Donne in Campo-Cia

Associazione imprenditoriale
Siamo agricoltrici, imprenditrici agricole, donne che vivono in ambito rurale , ma anche soltanto donne che "amano" l'agricoltura.

GasB

Gruppo di acquisto solidale Biodinamico
A fine 2008 si è costituita l’associazione GasB, già operante da alcuni anni come gruppo informale di acquisto nato in seno alla scuola Rudolf Steiner di Trento, ora aperto a tutti gli interessati.

Gas Gazer

Gruppo di acquisto solidale
Gruppo di acquisto solidale attivo a trento sud e dintorni

GaSud Rovereto

Gruppo di Acquisto Solidale
Associazione composta da persone/famiglie che acquistano insieme preferendo produttori piccoli e locali, rispettosi dell'ambiente e delle persone, con cui entrare in relazione diretta. Il GaSud ha competenze ed esperienza nell’area di educazione alla cittadinanza attiva.

Initiativgruppe Unterland

Associazione ambientalista
Menschen und Umwelt. Persone e ambiente

ISDE Trentino - Medici per l'ambiente

Associazione
Scopo dell’associazione è quello di fare ricerca scientifica e di sensibilizzare la popolazione all’impegno attivo per la salvaguardia del territorio, attraverso l’organizzazione di incontri e conferenze, la pubblicazione di materiale informativo e la stesura di lavori scientifici indipendenti. Attualmente la sezione trentina conta circa una sessantina di iscritti tra personale medico e non. Maggiori dettagli

La Via di Malles – Der Malser Weg

Associazione
La “Via di Malles” è un progetto ecologico, salutistico, politico, sociale ed etico, i cui principi sono la salvaguardia e il miglioramento della salute di tutti, uno sviluppo sano e l’integrazione di tutti i settori economici nell’interesse del bene comune, lo sviluppo di un’agricoltura ecologica senza pesticidi con particolare attenzione al rafforzamento dei cicli economici locali, il rafforzamento dell’identificazione della popolazione locale con “La via di Malles”, accompagnato da diversi stimoli economici, sociali, etici e culturali. Maggiori dettagli

Lato T - dalla parte della Terra

Comunità di contadini produttori e famiglie
L’uomo non può prescindere dalla sana agricoltura e l’agricoltura non può prescindere dall’uomo sano. Produrre prodotti sani, buoni e naturali è una vera missione; richiede dedizione, conoscenza e fatica. Un contadino può affrontare questa missione solo se ha di fronte famiglie ‘sane’ che apprezzino il cibo genuino, salutare e buono, ma che allo stesso tempo capiscano la natura, i suoi ritmi, le stagionalità e la sua imprevedibilità. Solo un patto tra famiglie e contadini può assicurare nel tempo cibo sano, salutare, genuino e sostenibile.

Legambiente Trento

Associazione ambientalista
Il Circolo di Trento di Legambiente è il nodo territoriale di Legambiente Onlus, la più grande associazione ambientalista italiana. La sua mission è promuovere la tutela dell'ambiente e degli animali, dei diritti umani, della qualità della governance del territorio. Maggiori dettagli

Legambiente Alto Adige-Bolzano/Umweltbund Suedtirol-Bozen

Associazione ambientalista
Gruppo locale dell'associazione che a livello nazionale si è sempre distinta per il cosiddetto ambientalismo scientifico: ogni iniziativa per la difesa dell’ambiente ha una solida base di dati scientifici, che danno indicazioni corrette e alternative concrete e realistiche.

Associazione “L’Ortazzo”

Gruppo di Acquisto Solidale
L’Associazione “L’Ortazzo” è nata nel 2009 proponendosi di svolgere attività di utilità sociale nei settori della cultura contadina, dell’aggregazione giovanile e della promozione dell’agricoltura biologica e conservativa..approfondisci

Slow Food Trentino Alto Adige

Associazione culturale
Slow Food è una grande associazione internazionale no profit impegnata a ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Ogni giorno Slow Food lavora in 150 Paesi per promuovere un’alimentazione buona, pulita e giusta per tutti. Approfondisci

Trentino Arcobaleno

Associazione culturale
Trentino Arcobaleno è un gruppo di volontari provenienti da varie espressioni dell’associazionismo trentino, dei gruppi d’acquisto solidale e dell’agricoltura biologica, molti dei quali con alle spalle una significativa esperienza nella Rete Lilliput.

Trento Consumo Consapevole

Associazione Gruppi di Acquisto Solidale
Promuoviamo e cerchiamo di praticare il consumo critico guidato da principi di solidarietà, sobrietà, sostenibilità̀ ambientale, salubrità, rispetto dei diritti degli animali

WWF Bolzano – Bozen

Associazione ambientalista
La mission del WWF è costruire un mondo in cui l'uomo possa vivere in armonia con la natura. approfondisci

WWF Trentino

Associazione ambientalista
Dalla tutela degli habitat, alla creazione di nuovi parchi naturali, alla cura del territorio, al sostegno all’agricoltura biologica, alla promozione di nuovi stili di vita, all’educazione e alla formazione. In Trentino il WWF muove i suoi primi passi nel 1968, prima sezione regionale del paese.

La tua associazione!!

Per aderire come promotori è sufficiente che il presidente (o rappresentante legale) compili questo semplice e breve modulo online.
7

kg/ha di principi attivi distribuiti in Italia (media)

47

kg/ha di principi attivi distribuiti in regione (media)

4000000

Kg di prodotti fitosanitari distribuiti in regione nel 2015

IL PERCORSO

La proposta dell’appello fa parte di un percorso più ampio denominato “Verso un biodistretto alpino: immagini, parole, sentimenti e pensieri per Madre Terra” e curato da Agricultura Trentino e Trento Consumo Consapevole.

Il percorso inizia venerdì 5 ottobre 2018 con l’adesione, assieme a numerose realtà dell’Alto Adige/Suedtirol, alla fiaccolata “Terra sana, gente sana” (Bolzano, ore 18.00 presso il museo archeologico).

Il percorso prosegue venerdì 12 ottobre con la serata di presentazione del nostro appello, proiezione del film di Andrea Tomasi e Leonardo Fabbri “Pesticidi, siamo alla frutta” e successivo dibattito (ore 20.30 sala polivalente in via Julg 9 a Cognola).

Seguiranno altri appuntamenti sul territorio, in via di definizione, sempre a cavallo fra Trentino e Alto Adige/Suedtirol.

Il percorso  culminerà infine con la marcia “no pesticidi” nella tarda primavera 2019, con un appuntamento che si terrà in contemporanea in Veneto, Trentino e Alto Adige/Suedtirol. Stay tuned!

Contattaci

Inviaci un messaggio